le notizie che fanno testo, dal 2010

Taglialatela (Fratelli d'Italia): Lettieri accetti primarie a Napoli

"Le primarie del centrodestra rappresentano uno straordinario strumento di partecipazione e consenso popolare. Non vedo perché a Napoli non lo si possa fare e perché ci debba essere una imposizione determinata da una autocandidatura e da una mancata disponibilità a confrontarsi", così in un comunicato Marcello Taglialatela, componente di Fratelli d'Italia.

"Le primarie del centrodestra rappresentano uno straordinario strumento di partecipazione e consenso popolare. In tutte le altre grandi città che andranno al voto in primavera la coalizione di centrodestra sta ancora discutendo per individuare il miglior candidato sindaco possibile. Non vedo perché a Napoli non lo si possa fare e perché ci debba essere una imposizione determinata da una autocandidatura e da una mancata disponibilità a confrontarsi" domanda l'esponente di Fratelli d'Italia Marcello Tagliatatela.
"Questo metodo è sbagliato. - ribadisce - Lettieri scenda dal piedistallo ed accetti di misurarsi attraverso lo strumento delle primarie".
"Io sono pronto ed assolutamente determinato. - assicura Tagliatatela - Terra Nostra è un richiamo all'amore per Napoli ed a quello per il nostro territorio che sono motivo del mio impegno politico costante". Terra Nostra è il manifesto con cui il parlamentare ufficializza la propria candidatura alle primarie di coalizione.
"Fratelli d'Italia è nata 3 anni fa proprio in contrapposizione alle logiche delle autocandidature e delle scelte calate dall'alto. - ricorda - Chi fa politica deve pensare alla programmazione ed avere il coraggio di parlare e programmare la città del futuro. Napoli sconta oltre 20 anni di ritardi dovuti al malgoverno cittadino della sinistra. Ritardi che paradossalmente possono diventare una opportunità di sviluppo e rilancio che il prossimo sindaco dovrà capitalizzare. Bagnoli, ad esempio, vittima di ventennali chiacchiere e malgoverno, potrebbe divenire una nuova Silicon Valley, polo dove concentrare e far confluireaziende leader mondiali nel campo della tecnologia e dell'informatica. L'area è estesa e facilmente raggiungibile per poter realizzare questo progetto di sviluppo e rilancio economico ed occupazionale".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: