le notizie che fanno testo, dal 2010

Taglialatela (FdI): primarie a Napoli, Lettieri candidato di una civica trasversale

"Evidentemente la campagna elettorale non fa bene alla capacità cognitiva di Gianni Lettieri. Se da un lato Lettieri annuncia 10 liste in suo appoggio, contemporaneamente riesce nel 'miracolo' di disprezzare le primarie", così in una nota Marcello Taglialatela, esponente di FdI.

"Evidentemente la campagna elettorale non fa bene alla capacità cognitiva di Gianni Lettieri. Se da un lato Lettieri annuncia 10 liste in suo appoggio - sottolinea in un comunicato Marcello Taglialatela, esponente di Fratelli d'Italia -, contemporaneamente riesce nel 'miracolo' di disprezzare le primarie, di offendere i partiti politici che le chiedono e di agitare lo spettro di trattative per la richiesta di poltrone dietro finte candidature. La nostra storia personale e politica descrive la verità più di qualsiasi dichiarazione".
"La rigenerazione del centrodestra può avvenire solo attraverso le primarie ed il nostro partito è nato proprio per evitare l'imposizione di nomi e scelte calate dall'alto. - prosegue - Per quel che ci riguarda la nostra campagna elettorale si concentrerà sui temi della sicurezza e della legalità, sui quali Luigi De Magistris ha clamorosamente fallito. Sicurezza, Lavoro e Sviluppo saranno al centro della nostra azione politico - programmatica. Temi che da sempre stanno a cuore alla destra sociale e popolare che abbiamo l'ambizione di rappresentare. regolamento delle primarie del centrodestra".
"Fdi-An propore le primarie di coalizione in quanto non riteniamo che a Napoli esista ancora un candidato di centrodestra. - chiarisce quindi Taglialatela - Lettieri, infatti, si propone come candidato di una lista civica trasversale. Bisogna esprimere una candidatura politica e non aderire a una lista civica. L'auspicio è che lo stesso Lettieri possa prendere parte alle primarie esprimendo la volontà di essere il candidato anche della destra. E' opportuno avviare un processo di rigenerazione del centrodestra, in particolar modo dopo la sconfitta di Caldoro alle regionali. L'organizzazione delle primarie è solo una questione di volontà politica. Non è più possibile sottostare a candidature autoproclamate senza che sia stato mai avviato un reale confronto. Fratelli d'Italia è nata per ricostruire il centrodestra partendo proprio dalla concertazione ed il coinvolgimento della base e dei simpatizzanti."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: