le notizie che fanno testo, dal 2010

Rampelli (Fratelli d'Italia): serve decreto a carico del fondo interbancario

"Il governo è in malafede. Pretende di salvare la faccia mettendo un misero fondo di solidarietà pari a 100milioni di euro: spiccioli per dare i titoli ai giornali", da Fratelli d'Italia la posizione di Fabio Rampelli.

"Il governo è in malafede. Pretende di salvare la faccia mettendo un misero fondo di solidarietà pari a 100milioni di euro: spiccioli per dare i titoli ai giornali. L'ammontare delle perdite delle famiglie però è sei volte tanto e l'ammissione di colpevolezza del sistema del credito governato da Bankitalia è dimostrato dall'annunciato divieto delle banche di vendere ai risparmiatori le obbligazioni subordinate - riflette l'onorevole di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli in un comunicato -, cioè i titoli ad alto rischio mascherati. Un'elemosina inaccettabile. La responsabilità di Matteo Renzi in tutta questa vicenda è solare: oltre agli intrecci familistici alla ribalta delle cronache si somma lo scarso potere negoziale nei confronti dei poteri forti e l'assoluta mancanza di controllo da parte di Bankitalia e Consob o, peggio, il loro coinvolgimento nel traffico vergognoso di obbligazioni tarocche. La materia è seria e delicata, per questo rinnoviamo l'invito al governo a ritirare il decreto legge dalla stabilità per passare a un provvedimento - totalmente a carico del fondo interbancario - di ristoro integrale delle perdite subite dalle famiglie. Renzi deve dirci una volta per tutte da che parte sta, se con i cittadini o con i suoi sponsor e finanziatori."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: