le notizie che fanno testo, dal 2010

Rampelli (Fratelli d'Italia): se Unar è ufficio censure di Renzi, meglio abolirlo

"Se l'Unar deve fungere da ufficio censure di Renzi, invece di promuovere buone pratiche per la convivenza, meglio abolirlo e salvaguardare le libertà fondamentali sancite dalla nostra Carta", così in una nota Fabio Rampelli da FdI-An.

"L'Unar fu creato dal governo di centrodestra e ne rivendichiamo il ruolo teso a promuovere la civile convivenza e la parità di genere attraverso adeguate campagne. Quello che ha fatto invece il direttore risponde a un chiaro tentativo di imbavagliare i parlamentari, amministratori, giornalisti, privati cittadini raggiunti da analoghe reprimende scritte che di fatto censurano la libera manifestazione del pensiero e delle opinioni" riflette in un comunicato il politico di Fratelli d'Italia Fabio Rampelli, commentando l'invio della lettera di "censura" inviata a Giorgia Meloni.
Rampelli quindi ricorda: "La presidente Giorgia Meloni è stata ricevuta dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella che si è mostrato comprensivo. Il presidente del Consiglio Renzi non ha ancora risposto e siamo in attesa di capire come la presidente della Camera Laura Boldrini intenda difendere le prerogative dei deputati che rappresenta. - aggiungendo - Se l'Unar deve fungere da ufficio censure di Renzi, invece di promuovere buone pratiche per la convivenza, meglio abolirlo e salvaguardare le libertà fondamentali sancite dalla nostra Carta. Non può essere il cane da guardia di Palazzo Chigi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: