le notizie che fanno testo, dal 2010

Rampelli (Fratelli d'Italia): Verdini, gemello toscano bizigote di Renzi

"Il senatore Denis Verdini, procuratore di Berlusconi per le campagne acquisti della scorsa legislatura, pare si sia messo in proprio scippando senatori e deputati a destra e a manca con l'unico obiettivo di allungargli la legislatura", da FdI-An una nota di Fabio Rampelli.

"Silvio Berlusconi avrebbe potuto fondare il vecchio patto del Nazareno con Matteo Renzi sull'elezione diretta del Presidente della Repubblica, l'abolizione della Conferenza Stato-Regioni e la nascita di un Senato delle Autonomie locali, a condizione che fosse eletto dai cittadini, la norma anti-ribaltone tesa a stroncare trasformismi e cambi casacca, la diminuzione del numero dei parlamentari... Questioni benefiche per la democrazia italiana su cui sarebbe stato facile far capire agli italiani l'utilità di un accordo tra maggioranza e opposizione" osserva il capogruppo di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.
"Invece - prosegue l'esponente di FdI-An - ha delegato la conduzione di quel tavolo sulle riforme al 'praticone' Verdini, gemello toscano bizigote di Renzi, che lo ha raggirato e fatto prigioniero di una matassa inestricabile di convenienze apparenti che nulla hanno a che vedere con una buona riforma. Se i padri costituenti, democristiani, socialisti, comunisti, si fossero messi dopo la guerra a fare simili calcoletti, al posto dell'attuale Costituzione avremmo l'antologia di Dylan Dog". Commentando il recente passaggio da Forza Italia al Gruppo Verdini di alcuni parlamentari, Rampelli quindi denuncia: "E ora il senatore Denis Verdini, procuratore di Berlusconi per le campagne acquisti della scorsa legislatura, pare si sia messo in proprio scippando senatori e deputati a destra e a manca con l'unico obiettivo di allungargli la legislatura, visto che con le attuali percentuali di Forza Italia difficilmente sarebbero riconfermati. - concludendo - Il tutto sotto la protezione fraterna del Presidente del Consiglio, alla faccia della tutela degli interessi nazionali".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: