le notizie che fanno testo, dal 2010

Rampelli (Fratelli d'Italia): Padoan conferma arrivo eurotassa

"La risposta del ministro Padoan conferma che c'è l'intenzione di introdurre una nuova tassa, ormai nota come eurotassa. Purtroppo constatiamo come l'Unione Europea decida misure sempre e soltanto nella direzione di irrigidire, se non rovinare, i rapporti con gli Stati partner soprattutto quelli del Mediterraneo", da FdI una nota di Fabio Rampelli.

"La risposta del ministro Padoan conferma che c'è l'intenzione di introdurre una nuova tassa, ormai nota come eurotassa" afferma Fabio Rampelli, replicando al ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan intervenuto in aula sul question time relativo all'introduzione dell'euro tassa.
L'esponente di Fratelli d'Italia prosegue: "Purtroppo constatiamo come l'Unione Europea decida misure sempre e soltanto nella direzione di irrigidire, se non rovinare, i rapporti con gli Stati partner soprattutto quelli del Mediterraneo. Sarebbe molto più proficua l'istituzione di una commissione europea che affronti tutti le problemi che l'UE scarica sull'Italia, come per esempio, l'utilizzo del latte in polvere ( leader della produzione è la Germania ) al posto del latte naturale per la produzione dei formaggi, in cui eccelliamo. Quando si affronterà il problema del diametro delle vongole, che ha letteralmente decimato la nostra pesca, o la vicenda delle reti da pesca e delle loro dimensioni più adatte ai mari del Nord che al nostro mare, o quando si affronterà la resistenza della Germania per la promozione del Made in, ovviamente in chiave anti Made in Italy. L'Unione europea propone l'istituzione di una nuova tassa proprio all'indomani del rifiuto all'equa ripartizione delle quote dei migranti. Insomma, a pagare sempre gli italiani. E questo è inaccettabile".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: