le notizie che fanno testo, dal 2010

Rampelli (Fratelli d'Italia): Marino bluffa. Perché segretazione lavori della commissione?

"Il sindaco Marino potrebbe partecipare alle olimpiadi di poker per i bluff che riesce a sostenere nella totale acquiescenza, se non addirittura complicità, del presidente Gennaro Migliore e dei componenti della sua commissione d'inchiesta", comunica in una nota Fabio Rampelli, deputato di FdI.

"Il sindaco Ignazio Marino potrebbe partecipare alle olimpiadi di poker per i bluff che riesce a sostenere nella totale acquiescenza, se non addirittura complicità, del presidente Gennaro Migliore e dei componenti della sua commissione d'inchiesta. Nessuna domanda scomoda, nessun problema sollevato sulle speculazioni realizzate da Mafia Capitale sui centri di accoglienza e sui campi Rom" osserva in un comunicato Fabio Rampelli, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera dei Deputati.
"Soltanto oggi il sindaco si rende conto che Roma non è in grado di ricevere più altri migranti eppure fu proprio lui a chiedere che venissero accolte tremila persone in deroga alle 250 stabilite dal ministero dell'Interno" sottolinea ancora il deputato di FdI, concludendo: "Evidentemente, l'esplosione del disagio cittadino, e le continuità della sua amministrazione con il sistema del malaffare lo hanno indotto, tardivamente, a più miti consigli. Quello che ci sembra grave però è la segretazione dei lavori della commissione per ben 3 volte. Un tema di questa importanza non può essere trattato secondo i vecchi schemi dei misteri italiani. Ci sorprende che Gennaro Migliore si sia lasciato tentare da questo vecchio stile democristiano."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: