le notizie che fanno testo, dal 2010

Marino: rappresentate la mafia. Fratelli d'Italia querela il sindaco di Roma

Durante l'apertura della bretella Prenestina, il sindaco di Roma Ignazio Marino replica alle contestazioni di Fratelli d'Italia affermando: "Grazie per essere venuti a ricordarci che rappresentate la mafia". Fratelli d'Italia annuncia di voler querelare Marino anche perché le sue parole sembrano una "intimidazione tesa a ridurre al silenzio chi osi contestare l'azione politica e amministrativa del sindaco di Roma".

Durante l'apertura della bretella Prenestina, il sindaco di Roma Ignazio Marino replica alle contestazioni affermando: "Ringraziamo i cittadini che con il simbolo di Fratelli d'Italia sono venuti a ricordarci che quando governavano loro i fondi finivano nelle tangenti e qui per 5 anni non si è fatto nulla. - ed aggiunge - Grazie per essere venuti a ricordarci che rappresentate la mafia".
In una nota Marco Marsilio quindi annuncia: "In qualità di legale rappresentante di Fdi-An e dopo essermi consultato con il presidente nazionale Giorgia Meloni e il capogruppo alla Camera Fabio Rampelli ho dato mandato ufficiale ai nostri avvocati per querelare il sindaco Marino dopo le inaccettabili e diffamatorie affermazioni contro Fratelli d'Italia, accusata di 'rappresentare la mafia' ".
Prosegue l'esponente di FdI-An: "Nei prossimi giorni formalizzeremo gli atti in Procura. - ed assicura - Faremo pagare caro al sindaco il vizio di criminalizzare gli avversari politici con epiteti che non hanno niente a che vedere con la dialettica politica e il rapporto governo/opposizione. È normale e comprensibile che questo confronto sia anche aspro e schietto, che utilizzi le armi dell'ironia e perfino della messa in ridicolo, ma non è accettabile l'accusa di mafia. Sembra piuttosto che risponda a un'intimidazione tesa a ridurre al silenzio chi osi contestare l'azione politica e amministrativa del sindaco di Roma."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: