le notizie che fanno testo, dal 2010

Fratelli d'Italia: a rischio canili di Roma, Marino stanzi risorse necessarie

"In merito a quanto sta accadendo al servizio di gestione dei canili comunali come Fdi-An non entriamo in merito alle procedure di gara, ma ci sembra quantomeno anomalo che dopo due anni di proroghe ed affidamenti diretti il Comune si sia d'un tratto svegliato ed abbia deciso di effettuare una gara pubblica dove le cifre poste nel bando non sono affatto sufficienti per sostenere i servizi necessari da erogare agli animali e per pagare il personale professionalizzato", da FdI-An la posizione di Fabrizio Ghera.

"In merito a quanto sta accadendo al servizio di gestione dei canili comunali come Fdi-An non entriamo in merito alle procedure di gara, ma ci sembra quantomeno anomalo che dopo due anni di proroghe ed affidamenti diretti il Comune si sia d'un tratto svegliato ed abbia deciso di effettuare una gara pubblica dove le cifre poste nel bando non sono affatto sufficienti per sostenere i servizi necessari da erogare agli animali e per pagare il personale professionalizzato" commenta in una nota Fabrizio Ghera, capogruppo di Fratelli d'Italia in Campidoglio.
"Francamente il dubbio che nasce è legittimo: - prosegue Ghera - o le risorse erano in abbondanza prima o sono troppo scarse adesso. È singolare infatti che in questi ultimi anni siano stati stanziati 4,5 milioni annui per i canili comunali mentre ora il Campidoglio vuole destinare solo 1 milione e 700 mila euro, è evidente che non vi è congruità per provvedere ai servizi di gestione, di manutenzione e di prestazione d'opera. Ciò significa che verrebbe messo a rischio il benessere degli animali, non più accuditi, così come il posto di lavoro dei 120 operatori specializzati che lavorano complessivamente all'interno dei tre canili di Roma".
"Non solo, - conclude l'esponente di Fratelli d'Italia - ci risulta anche che il Comune anziché utilizzare spazi propri a disposizione dà il servizio a strutture private convenzionate, prassi che se invertita permetterebbe invece un risparmio per le casse capitoline e su questa vicenda convocheremo a breve la commissione Trasparenza". Ghera chiede quindi al sindaco Ignazio Marino e all'assessore competente "di stanziare le risorse necessarie affinché venga tutelata la salute dei nostri amici animali e salvaguardata la tenuta occupazione di tutto il personale che in questi anni si è formato e che oggi ha un'esperienza decennale."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: