le notizie che fanno testo, dal 2010

Fratelli d'Italia, Rampelli: su scuola Rozzano intervenga il MIUR

"E' una decisione scioccante che può avere contraccolpi traumatici sui bambini, sia quelli che credono nella nascita di Gesù sia quelli che, da non credenti, partecipano a un evento ormai divenuto in tutto il mondo occidentale un'occasione di festa e di spiritualità", da Fratelli d'Italia una dichiarazione di Fabio Rampelli sulla decisione del preside di una scuola di Rozzano che ha deciso di sostituire il Natale con una più "laica" festa d'Inverno.

"E' una decisione scioccante che può avere contraccolpi traumatici sui bambini, sia quelli che credono nella nascita di Gesù sia quelli che, da non credenti, partecipano a un evento ormai divenuto in tutto il mondo occidentale un'occasione di festa e di spiritualità. Una crudeltà senza pari. Impedire agli scolari di allestire il presepe, l'albero di Natale e di organizzare la classica recita scolastiche di dicembre, rappresenta un'idiozia allo stato puro" denuncia in una nota Fabio Rampelli, capogruppo alla Camera di Fratelli d'Italia, commentando la decisione del preside di una scuola di Rozzano che ha deciso di sostituire il Natale con una più "laica" festa d'Inverno.
"È di questo che hanno bisogno le scuole materne e le famiglie? - domanda l'esponente di FdI - Questi dirigenti che, abusando del principio dell'autonomia scolastica, stanno sradicando la cultura e le tradizioni italiane dovrebbero avere indicazioni precise dallo Stato e dovrebbero capire che la pace e la convivenza tra etnie, razze, culture passano per il rafforzamento delle identità e non per la loro cancellazione".
"Il ministro Stefania Giannini demansioni questo dirigente e impedisca a questi pagliacci di istigare l'odio verso persone straniere che non hanno mai preteso dalle nostre istituzioni la disintegrazione delle nostre tradizioni più profonde" conclude Rampelli.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: