le notizie che fanno testo, dal 2010

Fratelli d'Italia, Rampelli: introdurre primarie nella legge elettorale

"Berlusconi ha qualche ragione a temere che le primarie siano a rischio manipolazione. Una soluzione esiste per fugare i dubbi di brogli ed è perfettamente attuale: introdurre le elezioni primarie nella riforma elettorale in corso di approvazione", spiega in una nota Fabio Rampelli, capogruppo di FdI-An alla Camera.

"Berlusconi ha qualche ragione a temere che le primarie siano a rischio manipolazione - riferisce Fabio Rampelli in un comunicato -, lo stesso PD è stato vittima di intrusioni organizzate e condizionamenti da parte dei clan in Campania. Tuttavia il metodo democratico nella selezione del candidato premier di un gruppo di partiti è l'unico accettabile da tutti e contemporaneamente è l'unico che legittimi una leadership". L'esponente di Fratelli d'Italia sottolinea quindi: "Occorre ricordare che le primarie nel centrodestra si sono celebrate in passato per la scelta di diversi candidati sindaci con il benestare dell'ex cavaliere, con risultati finali positivi. - ed aggiunge - Una soluzione esiste per fugare i dubbi di brogli ed è perfettamente attuale: introdurre le elezioni primarie nella riforma elettorale in corso di approvazione, spazzando via ogni perplessità sull'incidenza delle 'truppe cammellate'. Qualificherebbe la proposta del centrodestra e sfiderebbe il mediocre impianto renziano dell'Italicum". Rampelli annuncia quindi che la proposta è stata formalizzato alla Camera da Fratelli d'Italia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: