le notizie che fanno testo, dal 2010

Fratelli d'Italia, Rampelli: carta elettronica del docente è nuova "marchetta" di Renzi

"Con la firma oggi del decreto dei 500 euro in bonus per alcuni fortunati insegnanti, Matteo Renzi sigla ancora una volta la politica delle marchette di questo governo come gli 80 euro ai dipendenti statali", così in un comunicato Rampelli, capogruppo alla Camera di Fdi-An.

"Con la firma oggi del decreto dei 500 euro in bonus per alcuni fortunati insegnanti - denuncia polemicamente in un comunicato il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera Fabio Rampelli -, Matteo Renzi sigla ancora una volta la politica delle marchette di questo governo come gli 80 euro ai dipendenti statali."
"Fratelli d'Italia ha sempre considerato tale provvedimento un insulto alla dignità professionale dei docenti ritenendo che sarebbe stato più utile devolvere tali ingenti fondi al rinnovo dei contratti della categoria dei docenti, tra i più bassi d'Europa e fermi da oltre 7 anni. Tema sul quale la recente sentenza della Consulta sull'illegittimità del blocco dei contratti ci ha dato ragione" sottolinea ancora Rampelli.
"Il Governo però preferisce la propaganda mentre le scuole sono in pieno caos: - conclude - cattedre vuote persino sul sostegno e supplenze consentite a chi è stato nominato fuori sede dopo il trionfale annuncio dell'addio alla supplentite. Con gli insegnanti abilitati e competenti nelle materie di cui le scuole hanno bisogno esclusi dal piano assunzioni salvo ora essere richiamati per coprire i vuoti creati dalla riforma stessa: dopo il danno la beffa. La vera buona scuola sarà in piazza domani stesso davanti al MIUR con la nostra rinnovata solidarietà a protestare contro un ministro incompetente ridotto a twittare i provvedimenti personalistici di un premier letteralmente preso dal delirio di onnipotenza."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: