le notizie che fanno testo, dal 2010

Eur Spa, Rampelli (FdI-An): dal Ministero dell'Economia nessuna risposta

"Oggi in commissione Bilancio ho rivolto al sottosegretario del ministero dell'Economia e delle Finanze Paola De Micheli quelle domande che ripeto ormai da mesi, senza ottenere risposte chiarificatrici, ma solo bugie", da Fratelli d'Italia un comunicato di Fabio Rampelli.

"Ribadisco: ci vedremo in Tribunale. Oggi in commissione Bilancio ho rivolto al sottosegretario del ministero dell'Economia e delle Finanze Paola De Micheli quelle domande che ripeto ormai da mesi, senza ottenere risposte chiarificatrici, ma solo bugie" denuncia Fabio Rampelli, capogruppo alla Camera di Fratelli d'Italia.
"I dubbi espressi sulle sottostime dei Palazzi che si vogliono svendere, sulla natura demaniale e sull'inalienabilità del patrimonio monumentale come prevedeva la legge istitutiva dell'Eur spa aggirata truffaldinamente con una modifica dello Statuto, sui 40 milioni di penale che lo Stato si appresta a dare alle banche ( quasi 1/5 di quanto incasserà da INAIL ) per l'estinzione del mutuo, oggi sono assolute certezze. - spiega in una nota - Ebbene, dopo otto interrogazioni depositate alla Camera dei Deputati da tutte le rappresentanze politiche, tre question time rivolti al Ministri Padoan e Franceschini, l'istanza di accesso agli atti presentata ad Eur Spa, che, incredibile ma vero, mi è stata negata, le risposte nebulose ed elusive, non è più tempo di domande, ma di atti di tutela per la capitale e per i lavoratori dell'Eur Spa, aggrediti da un governo nemico di Roma".
Rampelli inoltre osserva: "Intanto la commissione Bilancio della Camera dei Deputati attende dai rappresentanti della società presenti nella scorsa audizione tutte le risposte alle domande formulate, diversamente da quanto accaduto nel corso di quella seduta. - e conclude - È inaccettabile la reazione insofferente del sottosegretario De Micheli che, infastidita da questa battaglia ha detto 'ma quante volte ancora dobbiamo parlare di Eur?'.. Ne parleremo ancora molto, in Parlamento e nelle aule di tribunale perché in democrazia gli imbrogli reggono per qualche giorno o qualche ora. La verità in democrazia circola sempre, inutile nasconderla, e al momento opportuno soffia impetuosa e pulisce l'aria."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: