le notizie che fanno testo, dal 2010

Consulta boccia prescrizione anticipata della lira. Fratelli d'Italia: soluzione in legge di stabilità

"Monti è stata una iattura, un inno all'arroganza finanziaria, esempio anche estetico di servilismo verso la Germania, la Francia e la BCE. Questa condanna giuridicamente porta il suo nome, ma politicamente è la condanna di Giorgio Napolitano e del PD", da Fratelli d'Italia un comunicato di Fabio Rampelli.

"Monti è stata una iattura, un inno all'arroganza finanziaria, esempio anche estetico di servilismo verso la Germania, la Francia e la BCE" denuncia Fabio Rampelli, esponente di Fratelli d'Italia, commentando la sentenza della Consulta che ha bocciata la norma sulla prescrizione anticipata della lira.
"Questa condanna giuridicamente porta il suo nome - sottolinea Rampelli -, ma politicamente è la condanna di Giorgio Napolitano e del PD, autori di una congiura di palazzo peggiore di mille altre perché orchestrata d'accordo con potenze straniere."
"Hanno usato lo spread - ricorda il capogruppo alla Camera di Fratelli d'Italia -, come si usavano decenni fa i carri armati, per fare un colpo di stato 'democratico'. Mi auguro che nella legge di stabilità che in procinto di arrivare all'esame delle commissioni Camera, si possa trovare il sistema di restituire il maltolto agli italiani possessori di vecchie lire."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: