le notizie che fanno testo, dal 2010

Cirielli (Fratelli d'Italia): necessario maggiore protagonismo dell'Italia in Libia

"La linea diplomatica del ministro Paolo Gentiloni non è quella che il presidente Renzi riesce ad adottare. Sono diversi anni che, nonostante i buoni propositi, l'Italia è sistematicamente sottovalutata", così in una nota Edmondo Cirielli, politico di FdI.

"La linea diplomatica di Paolo Gentiloni non è quella che il presidente Matteo Renzi riesce ad adottare. Sono diversi anni che, nonostante i buoni propositi, l'Italia è sistematicamente sottovalutata. Addolora vedere Paesi come la Francia e la Gran Bretagna, ieri principali responsabili del disastro in Libia, in prima linea oggi a voler risolvere un problema. L'Italia sta pagando le conseguenze di questo processo di destabilizzazione sia sul fronte dei flussi migratori sia sul fronte economico sia per quanto riguarda la sicurezza nazionale" denuncia Edmondo Cirielli, esponente di Fratelli d'Italia, chiedendo al ministro degli Esteri durante il question time "maggiore protagonismo del nostro Governo. - concludendo - L'Italia dà molti soldi all'UE e all'ONU. Abbiamo dunque il diritto di rivendicare un ruolo adeguato in seno a queste organizzazioni internazionali".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: