le notizie che fanno testo, dal 2010

Canu (Fratelli d'Italia): Renzi liberalizza cannabis per tagliare IMU

"Sfruttando il rumore del fronte antiproibizionista, Renzi vuole coprire i suoi proclami su IMU e taglio delle tasse con i risparmi legati alla depenalizzazione dello spaccio di sostanze stupefacenti e i proventi della tassazione sulla vendita dei cannabinoidi", così in una nota Massimo Canu da FdI-An.

"Per distrarre gli italiani dalla tenuta dei conti pubblici - dichiara in un comunicato Massimo Canu, responsabile nazionale Politiche sociali di Fratelli d'Italia-, Matteo Renzi è costretto a legalizzare la cannabis e si comporta da perfetto bugiardo."
"Sfruttando il rumore del fronte antiproibizionista - si legge ancora -, Renzi vuole coprire i suoi proclami su IMU e taglio delle tasse con i risparmi legati alla depenalizzazione dello spaccio di sostanze stupefacenti e i proventi della tassazione sulla vendita dei cannabinoidi."
Chiarisce in conclusione il rappresentante di Fdi-An: "Secondo le nostre elaborazioni, lo Stato biscazziere e spacciatore guadagnerebbe tra i 3,5 e i 4 miliardi di euro. L'ipocrisia non si ferma neanche di fronte alla tragedia: se da un lato il Governo vende droga, dall'altro vincola il 5% dei proventi ad un fondo per la lotta alla droga stessa. Essere legittimato a portare 5 grammi in tasca o a coltivare 5 piantine in casa non risolve i problemi dell'Italia. Come Fratelli d'Italia-An crediamo che le priorità politiche siano altre e siamo pronti a dare battaglia, contro questo provvedimento, in tutte le piazze come in Parlamento. Consigliamo al Presidente Renzi, piuttosto, di riconsiderare la sua posizione sul nuovo Isee e di predisporre misure idonee per garantire l'accesso delle fasce più deboli della popolazione alle prestazioni sociali."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: