le notizie che fanno testo, dal 2010

Bruxelles, Fratelli d'Italia incontra Le Pen: fronte comune a elezioni europee

Appuntamento a Bruxelles per Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, dove incontrerà Marine Le Pen e la delegazione dei conservatori per cercare di "creare un fronte comune" in vista delle elezioni europee del 25 maggio 2014. "Con noi condividono l'idea che la tecnocrazia e la UE delle banche hanno tradito il popolo per fare gli interessi della BCE e della Germania" spiega Giorgia Meloni.

Appuntamento oggi a Bruxelles per Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, dove incontrerà Marine Le Pen e la delegazione dei conservatori. "Con noi condividono l'idea che la tecnocrazia e la UE delle banche hanno tradito il popolo per fare gli interessi della BCE e della Germania" spiega Giorgia Meloni, sottolineando che ciò è dimostrato anche analizzando i dati sull'occupazione. "Mentre in Italia si registra il nuovo record di disoccupazione, giunto ormai all'intollerabile livello del 13%, - continua la presidente di Fratelli d'Italia - Berlino si aggiudica il primato di occupazione della sua storia recente. I dati lasciano poco spazio all'interpretazione: tutti gli indicatori macroeconomici degli Stati che hanno adottato l'euro sono peggiorati dal 2001 ad oggi. Con una sola eccezione: la Germania". Giorgia Meloni evidenzia invece che "contemporaneamente le economie degli Stati Uniti, del Giappone e degli Stati dell'Unione Europea che non sono nell'eurozona hanno riportato risultati di gran lunga migliori rispetto a quelli che utilizzano la moneta unica", ribadendo quindi come sia "evidente che la causa di tutto questo sia da trovare nella disastrosa gestione dell'euro e nella giacobina politica d'austerità portata avanti dalla Commissione europea e dalla BCE. - avvertendo - Con l'euro, il cieco rigore e la follia di alcuni trattati imposti all'Italia come il Fiscal Compact, la nostra Nazione è destinata al collasso". A condannare la politica delle Troika, inoltre, anche il Parlamento europeo perché ha "troppo spesso lasciato fuori dall'equazione i Parlamenti nazionali". Sarà quindi questo il tema principale che verrà affrontato oggi a Bruxelles, con Fratelli d'Italia che cercherà di "creare un fronte comune con quelle forze che all'Europa della finanza e degli egoismi preferiscono un'Europa di Nazioni libere e sovrane" in vista delle elezioni europee del 25 maggio 2014. Giorgia Meloni è infatti convinta che "alla luce dell'affermazione in Francia del Front National" ci sarà "una sonora bocciatura per tutte le forze politiche che, contro ogni buon senso e ragionevolezza, si ostinano ancora a difendere lo status quo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: