le notizie che fanno testo, dal 2010

Frattini: caso Ruby viola privacy, ricorso a Strasburgo. Boutade

Silvio Berlusconi promette di fare causa allo Stato per il Rubygate, mentre Franco Frattini sostiene che si potrebbe rivolgere addirittura "alla Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo" perché la vicenda violerebbe la privacy. Lo Presti (Fli): Boutade.

Ieri in conferenza stampa il premier Silvio Berlusconi, dopo aver appreso che la Procura di Milano ha chiesto il giudidio immediato per il Rubygate, ha annunciato che "queste pratiche violano la legge, vanno contro il Parlamento" concludendo che "alla fine pagherà lo Stato" perché intenterà "una causa allo Stato". Oggi poi il Ministro degli Esteri Franco Frattini spiega che l'intenzione del premier di far causa allo Stato non sarebbe certo "un rimedio straordinario" spiegando: "Quando un cittadino si sente danneggiato da un procedimento si rivolge a un giudice competente per avere tutela". Per Frattini, infatti, c'è per il Rubygate "una violazione della privacy che può essere portata non solo davanti a un tribunale italiano, ma credo anche dinanzi alla Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo".
In merito alla questione interviene però Nino Lo Presti, parlamentare di Futuro e libertà e membro della Giunta per le Autorizzazioni a procedere di Montecitorio. "Boutade per boutade - spiega Lo Presti - se il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi intende far causa allo Stato, dopo che la procura di Milano ne ha chiesto il giudizio immediato, allora anch'io voglio fargli causa. Il motivo? Il capo del governo, con la sua condotta, sta provocando danni all'immagine dell'Italia, Paese di cui sono cittadino".
"Mi auguro, però che Berlusconi abbia pronunciato quelle parole senza troppa convinzione, e che la sua promessa cada, perciò, nel vuoto - conclude il parlamentare di Fli - In caso contrario sarò costretto a promuovere una causa collettiva contro il premier, perché restituisca alla mia patria la dignità che merita".
Per il PD parla invece Dario Franceschini affermando che le dichiarazioni di Berlusconi fanno "ridere i polli - aggiungendo - E' una stupidaggine che non sta né in cielo né in terra".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: