le notizie che fanno testo, dal 2010

Strage Parigi: 17 vittime in tre giorni. A Marcia repubblicana anche Renzi

Sono 17 i morti in Francia in soli tre giorni: 12 vittime durante la strage alla redazione di Charlie Hebdo, una poliziotta uccisa nella sparatoria a Montrouge e 4 ostaggi morti a Porte de Vincennes. Uccisi durante gli assalti a Dammartin-en-Goële (Seine-et-Marne) e al negozio kosher a Parigi anche i due fratelli Kouachi e Amedy Coulibaly. La Francia intanto si prepara alla grande "Marcia repubblicana" di domenica 11 gennaio, a cui parteciperà anche Matteo Renzi.

Sono 17 i morti in Francia in soli tre giorni. Mercoledì 7 gennaio la strage alla redazione di Charlie Hebdo, e l'uccisione di 12 persone. Il giorno dopo durante una sparatoria a Montrouge viene ferita a morte una poliziotta delle municipale. Ieri, 9 gennaio, rimangono uccisi 4 ostaggi a Porte de Vincennes. A queste vittime si aggiungono i due fratelli Kouachi e Amedy Coulibaly, entrambi uccisi dalle forze di polizia francese. I due fratelli Kouachi, morti durante l'assalto a Dammartin-en-Goële (Seine-et-Marne), dove si erano barricati nel loro tentativo di fuga, sono i sospetti terroristi della strage di Charlie Hebdo. Amedy Coulibaly, oltre ad aver tenuto in ostaggio 21 persone, tra cui un bambino di tre anni e uno 10 mesi, in un negozio di alimentari kosher a Parigi, a Porte de Vincennes, è sospettato anche di essere autore della sparatoria di Montrouge. Sembra che i 4 ostaggi morti siano morti, forse uccisi da Amedy Coulibaly, prima dell'assalto della polizia, come riporta la BFM TV. Cinque persone collegate ai fratelli Kouachi sono ancora in custodia cautelare sabato mattina. Ricercata inoltre la moglie di Amedy Coulibaly, la 26enne Hayat Boumedienne. In un discorso di ieri sera, Francois Hollande ha elogiato "il coraggio e l'efficienza" della polizia, ma ha avvertito che "la Francia è ancora a rischio minacce" dai terroristi. Il primo ministro Manuel Valls precisa che la morte degli jihadista era inevitabile ma ha riconosciuto "difetti" nell'intelligence francese, a causa dell'elevato numero di vittime. La Francia intanto si sta preparando per la grande "Marcia repubblicana" in programma domenica, 11 gennaio, a Parigi. Il Presidente Francois Hollande ha annunciato la sua presenza così come i capi del governo britannico David Cameron, tedesco Angela Merkel e italiano Matteo Renzi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: