le notizie che fanno testo, dal 2010

Francia: rinviato a giugno processo a Chirac per abuso d'ufficio

Jacques Chirac è accusato di aver usato del denaro pubblico per finanziare il suo partito politico quando ancora sindaco di Parigi. Chirac avrebbe messo a "libro paga" delle persone che in realtà non erano, e non lavoravano, per il Comune.

Jacques Chirac è accusato di aver usato del denaro pubblico per finanziare il suo partito politico quando ancora sindaco di Parigi (tra 1977 e il 1995), prima di diventare presidente della Francia. Stando all'accusa, Chirac avrebbe messo a "libro paga" delle persone che in realtà non erano, e non lavoravano, per il Comune. Anche la città di Parigi si era costituita parte lesa, per poi ritirare la querela perché si era accordata per un risarcimento di 2,2 milioni di euro, 500mila versati direttamente da Jacques Chirac mentre il resto dal suo partito, l'UMP. Il processo, che vede anche altri 9 co-imputati, è stato però rinviato al prossimo 20 giugno perché ancora non risolta una questione di costituzionalità sulla prescrizione dei reati. Jacques Chirac ha precisato di "non essere all'origine della procedura che ha portato" a tale rinvio, e infatti pare che sia stata sollevata da uno degli altri imputati. Sa alla fine Chirac sarà giudicato colpevole, l'ex presidente francese potrebbe rischiare anche una pena di 10 anni, che comunque con ogni probabilità verrebbe sospesa, visto che ha già 78 anni.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# euro# Francia# Jacques Chirac# Parigi# prescrizione