le notizie che fanno testo, dal 2010

Totti: uomo derby? Reja! E Rocchi: buona, ormai fa il comico in Tv

A pochi giorni dall'attesa stracittadina tra Lazio e Roma, il capitano giallorosso comincia a scaldare il clima. "L'uomo partita? Reja" ha detto Francesco Totti in conferenza stampa, riferendosi con questa battuta ai quattro derby persi dal ct biancoceleste.

Siamo in pieno clima derby. E se forse c'erano ancora dei dubbi, ci hanno pensato Francesco Totti e Tommaso Rocchi a cancellarli definitivamente. Il capitano della Roma, intervistato ieri in conferenza stampa, ha smosso le acque ancora troppo tranquille ad appena quattro giorni dall'attesa stracittadina contro la Lazio. Rispondendo a chi gli chiedeva quale sarà secondo lui l'uomo partita, il giallorosso ha risposto: "Reja". Ovvero l'allenatore biancoceleste, reduce da quattro derby, tutti persi. Una battuta, quella di Totti, che non è passata inosservata al capitano dell'altra sponda, quella laziale. Rocchi ha infatti difeso il suo allenatore, rispondendo a tono: "Accetto la battuta perché Totti fa il comico in tv". Dopo aver chiuso (momentaneamente) il discorso con un "ci sta, questo è il derby di Roma", il leader giallorosso fa il punto della situazione, a cominciare dal fatto che domenica contro la Lazio non sarà in campo perché infortunato. "Non giocherò il derby, è vero - ha detto il capitano della Roma - Ho cercato di recuperare ma non ce l'ho fatta. Il ritorno? Non so, spero contro il Palermo ma valuteremo giorno dopo giorno". La seconda questione riguarda i rapporti con la nuova società, che sembrava potesse addirittura escluderlo dal progetto dell'allenatore Luis Enrique. Riguardo le dichiarazioni del dg della Roma Franco Baldini di qualche tempo fa ("Totti è pigro"), il numero 10 giallorosso ammette di essersi sentito infastidito, tanto da chiedere chiarimenti al ds Walter Sabatini. "Ho chiesto quale fosse la verità sul mio conto - ha confessato il capitano - e se veramente facessi parte del progetto. Mi hanno detto di sì e fortunatamente sono cambiate tante cose". Riguardo il suo futuro, quindi, il campione di Porta Metronia spera di durare altri cinque anni, proprio perché sa che questo è il tempo limite dettato dal progetto americano per cominciare a vincere qualcosa. "E' un progetto da qui a cinque anni - ha confessato il leader giallorosso - Poi, naturalmente, io spero che si possa vincere anche prima". Un'ultima battuta Totti la riserva a Ibrahimovic e Cassano, che ultimamente hanno confessato di non sentirsi più stimolati dal calcio. "Io voglio giocare fino a quarant'anni - ha ammesso il giallorosso - Perché loro sono stressati e io no? Sarà l'aria del nord...", ha concluso.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# calcio# comico# derby# Francesco Totti# Lazio# Palermo# Roma# verità