le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma, Totti "Tranquilli, io alla Roma per sempre"

Dopo aver dichiarato il pensiero di andar via dalla Roma per delle critiche subite dai tifosi, Francesco Totti fa marcia indietro spiegando che le sue "parole sono state interpretate male. Resterò alla Roma". Nella giornata di ieri il capitano giallorosso aveva ricevuto numerose dimostrazioni d'affetto da colleghi e personaggi della TV e del cinema che hanno detto in coro "Totti non si tocca".

Francesco Totti via dalla Roma? No, avete frainteso, la realtà è che il capitano giallorosso non ha nessuna intenzione di tradire la maglia che veste da più di 20 anni. Dopo l'errore dal dischetto di lunedì scorso contro la Juventus, Totti ha ricevuto delle critiche da una parte della tifoseria romanista alle quali aveva risposto offeso: "Se il problema sono io me ne vado. Ho pensato al trasferimento dopo gli insulti e le critiche...". Sono bastate queste semplici parole a scatenare un vero e proprio "putiferio" che ha creato un movimento popolare. In un solo giorno Totti ha ricevuto attestati di stima dai colleghi del mondo del calcio come Buffon (che gli ha parato il rigore in questione), De Rossi, Casiraghi, Mazzone, Riva per poi passare ai personaggi della TV e del cinema come Fiorello, Gigi Proietti che hanno detto in coro "Totti non si tocca". Ma non c'è niente di cui preoccuparsi. Il capitano giallorosso, al margine dalla serata in cui si festeggiava il Natale con il resto della Roma al Maxxi (museo nazionale delle Arti della Capitale) avrebbe precisato: "Le mie parole sono state interpretate male. Confermo che mi hanno insultato per strada, che non erano tifosi laziali, ma posso tranquillizzare l'ambiente: resterò alla Roma". Un sospiro di sollievo per tifosi romanisti e amanti del calcio e delle sue bandiere.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: