le notizie che fanno testo, dal 2010

Elezioni Regionali Lazio: 3 e 4 febbraio. Storace si candida

Le elezioni regionali nel Lazio sono state fissate dal Tar il 3 e 4 febbraio 2012. Mancano quindi pochi giorni alla presentazione delle liste, e Francesco Storace, leader de La Destra, scioglie ogni riserva: "Mi candido per non consegnare il Lazio alla sinistra faziosa".

La politica entra nuovamente in fibrillazione, soprattutto dopo le dichiarazioni di Angelino Alfano sul fatto che il Pdl non ha più intenzione di appoggiare il governo dei tecnici e il seguente annuncio di Mario Monti che è pronto a "dimissioni irrevocabili". A scaldare il dibattito le regionali del Lazio, con il Tar che "boccia" Renata Polverini (che fissava le elezioni per il 10-11 febbraio) sentenziando che la prima data utile per le elezioni sono il 3-4 febbraio 2012. La nuova discesa in campo di Silvio Berlusconi , poi, sta rimescolando le carte all'interno del Pdl. Indiscrezioni di stampa vorrebbero che Berlusconi abbia infatti commissionato dei sondaggi per compredere quale sarebbe il candidato migliore per il centrodestra alle elezioni regionali del Lazio. In lizza ci sarebbero Giorgia Meloni, il magistrato Simonetta Matone, il giornalista Mario Sechi e il leader de La Destra Francesco Storace, già governatore del Lazio dal 2000 al 2005. E proprio Francesco Storace scioglie ogni riserva in merito affermando: "Oggi esprimo la mia volontà di ricandidarmi alla guida di una Regione che non dobbiamo riconsegnare a una sinistra faziosa". L'annuncio di Storace arriva nel corso della convention de La Destra organizzata per oggi al Teatro Olimpico, spiegando che ormai "mancano 15 giorni al deposito delle liste" e quindi "non si può attendere molto di più". Ad avvalorare l'intenzione di Francesco Storace di volersi candidare alla Regione Lazio il fatto che al teatro Olimpico circolino già delle magliette con la scritta Storace presidente, mentre ad ogni militante sarebbe stato consegnato un cartello con impresso "Si deve vincere. Francesco Storace vedrà quindi come principale sfidante Nicola Zingaretti, che si è dimesso da Presidente della Provincia di Roma (anche perché in via di estinzione) ed ha annunciato la sua candidatura alla presidenza della Regione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: