le notizie che fanno testo, dal 2010

Francesco Schettino: sarei risalito su Concordia, aspettavo elicottero

Francesco Schettino respinge l'idea di aver abbandonato i passeggeri della Costa Concordia in balia di se stessi, spiegando che quando lui era sulla scialuppa sulla nave ce n'erano al massimo 150, e che sarebbe risalito a bordo se fosse arrivato un "elicottero".

Ormai le telefonate tra Francesco Schettino e l'ufficiale della Capitaneria di porto sono diventate famose (su Youtube audio 1 http://www.youtube.com/watch?v=c8y18IJrTyE e audio 2 http://www.youtube.com/watch?v=ImC5S-ayVVU), ma il comandante della Costa Concordia respinge l'idea di aver abbandonato la nave, e soprattutto i passeggeri.
Come riporta "Il Messaggero" (http://is.gd/tRAd0i) in un articolo dell'inviato Cristiana Mangani, Francesco Schettino nel corso di un interrogatorio con i pubblici ministeri di Grosseto che indagano sul naufragio della Costa Concordia, avrebbe spiegato che una volta sceso in scialuppa sulla nave non c'era nessun "caos" perché "c'erano solo 150 persone, rispetto a 4000 che ne avevamo".
Francesco Schettino, infatti, ammette di aver fatto "un errore" ma che tutto "è stato mirato per questi benedetti passeggeri". "Ne ho salvati quattromila" insiste il capitano, attualmente sospeso dalla Costa Crociere, spiegando di non aver dato immediatamente "l'emergenza" perché prima voleva essere "sicuro" di quello che poteva succedere. "Non voglio rimanere con i passeggeri in acqua - è stato il pensiero di Schettino dopo che la Costa Concordia ha impattato con lo scoglio, come riferisce ai magistrati - né creare un panico che la gente mi muore per nulla, perché dare l'emergenza, non è un giocattolo".
Infine Francesco Schettino ritorna sulla telefonata con l'ufficiale della Capitaneria di porto, spiegando agli inquirenti che Gregorio De Falco avrebbe dovuto "incoraggiarlo". "Se lui mi diceva: guarda abbiamo l'elicottero che ti porta. Come ci andavo, a nuoto? - osserva il comandante - L'ho chiesto anche a Roberto Ferrarini, il capo dell'Unità di crisi della Costa Crociere, e lui mi ha detto che me lo mandava subito".
Ma a quanto pare, questo elicottero per far risalire a bordo il comandante Schettino non sembra essere mai arrivato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: