le notizie che fanno testo, dal 2010

Francesco Schettino: noi ufficiali? Siamo stati catapultati in acqua

Nell'audio della seconda telefonata tra Francesco Schettino e Gregorio De Falco, il comandante della Costa Concordia spiega che tutti gli ufficiali sono su una scialuppa perché " la nave si è sbandata di colpo e siamo stati catapultati in acqua".

L'audio della conversazione tra il capo della sezione operativa della Capitaneria di porto di Livorno, Gregorio De Falco, e il comandante della Costa Concordia Francesco Schettino sembra rivelare dei particolari che probabilmente verranno messi sotto la lente di ingradimento dagli investigatori, soprattutto in quella parte di indagine che cerca di appurare eventuali altre responsabilità in merito al naufragio e alla poca organizzazione che sembra esserci stata a bordo nel corso delle operazioni di salvataggio. Francesco Schettino, nell'audio della seconda telefonata (su Youtube http://www.youtube.com/watch?v=ImC5S-ayVVU), rivela a Gregorio De Falco, che gli fa notare come non riesca ancora a dargli "un dato esatto" sul numero dei passeggeri rimasti a bordo, che: "Allora comandà, io non le so dare un dato esatto perché, le spiego: mentre stavamo facendo l'evacuazione di tutti i passeggeri, gli ufficiali ci siamo tutti riuniti qua, sulla scialuppa". "Dove siete, sulla scialuppa tutti gli ufficiali?" domanda quindi incredulo Gregorio De Falco. "Sì, siamo io, il comandante in seconda..." comincia Schettino, interrotto però De Falco che sembra aver mangiato la foglia e gli chiede: "No, mi scusi, ma lei prima era solo con il marinaio. Se gli ufficiali sono riusciti a scendere da lei, vuol dire che si potevano ancora muovere. "Infatti..." dice Schettino, ma De Falco: "E allora perché non tornano a bordo a vedere com'è la situazione e poi ce la riferiscono grazie". E Francesco Schettino: "Ma noi non possimo salire più adesso, la nave adesso è quasi affondata". "E allora perché li ha fatti scendere comandante" domanda De Falco, ma Schettino rivela: "Come fatti scendere, abbiamo abbandonato la nave". Gregorio De Falco quindi fa notare al comandante: "E con cento persone ancora a bordo lei abbandona la nave, cazzo?". Schettino allora ritratta e spiega: "Io non ho abbandonato nessuna nave con cento persone a bordo, e che la nave si è sbandata di colpo e siamo stati catapultati in acqua". Tanto che su Twitter tale spiegazione ha suscitato non poca ilarità, e c'è chi ci scherza, come "David_IsayBlog David Di Tivoli" che cinguetta: "Vada e mi chiami immediatamente da bordo!" - "Non conosco nessun Dabordo, c'è il mio comandante in seconda qui".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: