le notizie che fanno testo, dal 2010

Con riforma costituzionale governo diventa padrone della democrazia, avverte Sisto (Fi)

"Questa riforma è un omicidio della Costituzione: non introduce il monocameralismo e anzi peggiora e complica il bicameralismo esistente. Il governo diventa padrone della democrazia", riporta in una nota il deputato di Forza Italia Francesco Paolo Sisto.

"Questa riforma è un omicidio della Costituzione: non introduce il monocameralismo e anzi peggiora e complica il bicameralismo esistente. I consiglieri regionali, travestiti da senatori, potranno intervenire pesantemente sulla vita del Paese e ad oggi non si sa nemmeno come saranno eletti. Ancora, l'articolo sul procedimento legislativo è illeggibile mentre la ripartizione di competenze tra Stato e Regioni è una mediazione indegna. In tutto questo, il governo diventa padrone della democrazia, con un Parlamento completamente esautorato, e il grande progetto dei Padri Costituenti viene cancellato dall'efficientismo dell'esecutivo. La grande coalizione, non politica ma di idee, per il 'no' al referendum, è la dimostrazione che questa non può essere una riforma per il Paese" denuncia in una nota il deputato di Forza Italia Francesco Paolo Sisto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: