le notizie che fanno testo, dal 2010

Festival di Roma omaggia Francesco Nuti

Omaggio del Festival di Roma che prenderà il via il 27 ottobre a Francesco Nuti, indimenticabile e indimeticato attore e regista lontano dalle scene dal 2000 e ora privo della parola su una sedia a rotelle dopo un periodo di coma successivo a un incidente domestico.

Omaggio del Festival di Roma che prenderà il via il 27 ottobre a Francesco Nuti, indimenticabile e indimeticato attore e regista lontano dalle scene dal 2000 e ora privo della parola su una sedia a rotelle dopo un periodo di coma successivo a un incidente domestico.
Francesco Nuti è stato un grande attore, regista, autore e sceneggiatore, ha cominciato la carriera negli anni settanta insieme agli amici Alessandro Benvenuti e Athina Cenci con cui fonda il trio de "I Giancattivi" che ottiene un buon successo in varie trasmissioni televisive. Insieme a loro nel 1981 intraprende la carriera cinematografica che poi proseguirà da solo con film di grande successo come: "Madonna che silenzio c'è stasera" (1982), "Io, Chiara e lo scuro" (1983) e "Son contento" (1983). Da regista firma altri film di successo come Casablanca, Casablanca (1985) e"Tutta colpa del Paradiso" (1985). Il declino comincia con il flop del film "OcchioPinocchio" (1994) che si porta dietro la depressione e l'alcolismo fino all'incidente che lo ha portato alla condizione attuale.
Per Francesco Nuti che non parla più parlano i suoi film e la sua creativa originalità.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: