le notizie che fanno testo, dal 2010

Romani: UE conferma stagnazione Italia, servono misure economiche urgenti

"Le previsioni economiche di medio e lungo periodo per il nostro Paese, comunicate dalla Commissione europea, non sono rosee e confermano la sostanziale stagnazione complessiva del sistema - Italia", così in una nota Paolo Romani da FI.

"Le previsioni economiche di medio e lungo periodo per il nostro Paese, comunicate dalla Commissione europea, non sono rosee e confermano la sostanziale stagnazione complessiva del sistema - Italia. Debito pubblico praticamente invariato e non in calo come prevede il governo Renzi stima della crescita del PIL deludente, e appena uno striminzito 0,5% di maggiore occupazione rispetto al 2015" osserva in una nota Paolo Romani.
"Gli irrilevanti spostamenti positivi che vengono giustamente collegati a fattori internazionali, come il calo del prezzo del petrolio e gli interventi della BCE, fanno intravedere una prospettiva grigia e allarmante. - avverte il senatore di Forza Italia - Si tratta della riprova che l'azione di Matteo Renzi e Pier Carlo Padoan non è adeguata rispetto alle necessità dell'economia italiana che va invece aiutata a crescere con misure coraggiose, quali il calo della spesa pubblica, delle tasse e con investimenti calibrati e corposi per l'infrastrutturazione".
"Ma siamo consapevoli che questo governo non ha le capacità, le idee e la forza per attuare riforme di tale portata e sempre più urgenti, come peraltro le vicende di questi giorni, legate agli scontri quotidiani tra Renzi e l'Unione europea sulla flessibilità di bilancio e sui costi dell'immigrazione fanno ancora una volta emergere in modo plastico" conclude il parlamentare.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: