le notizie che fanno testo, dal 2010

Romani: Tsipras ha indebolito Grecia e progetto di una nuova politica UE

"È la vittoria della Troika, non della politica velleitaria e sbagliata di Tsipras, né tantomeno dell'Europa immaginata dai padri fondatori o di una nuova visione della politica economica comune volta alla crescita ed allo sviluppo. Tsipras non ha solo indebolito il proprio popolo e la propria nazione, ha indebolito il progetto di una nuova politica europea", spiega in un comunicato Paolo Romani, presidente del Gruppo Forza Italia al Senato.

"È la vittoria della Troika, non della politica velleitaria e sbagliata di Tsipras, né tantomeno dell'Europa immaginata dai padri fondatori o di una nuova visione della politica economica comune volta alla crescita ed allo sviluppo. Alexis Tsipras ha voluto indurire oltremodo una trattativa, non da ultimo con il referendum, che vedeva già sfavorita la Grecia per aver falsificato i conti prima del 2009 e aver già ottenuto una ristrutturazione del debito e prestiti, nel 2010 e 2011, per complessivi 240 mld senza aver mai risolto il problema dell'insostenibilità del welfare, e di conseguenza ha dovuto accettare l'unica condizione che non avrebbe mai voluto. Quella che aveva già rifiutato sin dal suo insediamento: il ritorno al metodo Troika. A fronte di un prestito dell'ESM da 82-86 miliardi in tre anni; della creazione di un fondo indipendente di circa 50 miliardi di asset da privatizzare, a gestione greca, contrariamente a quanto contenuto nelle ultime bozze, ma con la supervisione delle istituzioni europee; e della sola promessa di un alleggerimento del debito (con scadenze più lunghe e un periodo di grazia sui pagamenti) che sarà discusso a condizione che il programma sarà effettivamente attuato nei modi e nei tempi stabiliti, il Governo greco dovrà aumentare l'IVA e anticipare la riforma delle pensione già entro domani; entro il 22 dovrà adottare il nuovo codice di procedura civile e la trasposizione delle norme europee per la risoluzione bancaria. Tutto sotto il controllo attento ed invasivo della Troika. Infatti, il memorandum d'intesa che sarà negoziato impone la consultazione e l'accordo con i creditori 'su tutte le leggi sulle aree rilevanti prima della discussione in Parlamento'. Tsipras non ha solo indebolito il proprio popolo e la propria nazione, ha indebolito il progetto di una nuova politica europea, di crescita e sviluppo, dando ragione all'Europa rigorista a trazione tedesca" dichiara in una Paolo Romani, presidente del Gruppo Forza Italia al Senato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: