le notizie che fanno testo, dal 2010

Rapimento italiani in Libia, Gasparri: Eni come garantisce sicurezza?

"In riferimento al rapimento in Libia di quattro collaboratori italiani dell'Eni, ho presentato un'interrogazione urgente per sapere quali misure siano state prese per garantire la sicurezza dei nostri concittadini che operano in zone ad alto rischio", da Forza Italia la posizione di Maurizio Gasparri.

"In riferimento al rapimento in Libia di quattro collaboratori italiani dell'Eni, ho presentato un'interrogazione urgente per sapere quali misure siano state prese per garantire la sicurezza dei nostri concittadini che operano in zone ad alto rischio" spiega in un comunicato il parlamentare di Forza Italia Maurizio Gasparri.
"Nei giorni scorsi l'Eni - scrive infine il senatore di FI -, con una scelta non conforme alle leggi dello Stato, ha assunto Lapo Pistelli, già viceministro degli Esteri, giustificando tale decisione con la necessità di rafforzare un sistema di relazioni internazionali evidentemente fondamentale per la società. Chiedo di sapere cosa fa l'Eni, oltre che un'assunzione inopportuna in violazione delle leggi, per garantire la sicurezza degli italiani che lavorano all'estero in zone pericolose."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: