le notizie che fanno testo, dal 2010

Marin (Forza Italia): riforma del Senato non è un affare interno al PD

"Nella partita delle riforme, è in gioco il diritto alla rappresentanza degli italiani: l'obiettivo di tutti deve essere quello di riportare alle urne quella metà degli italiani che si sono rifugiati nel non voto. E' ora che Renzi capisca che le riforme costituzionali non sono un affare interno al PD", comunica in una nota il senatore di Forza Italia Marco Marin.

"Nella partita delle riforme, è in gioco il diritto alla rappresentanza degli italiani: l'obiettivo di tutti deve essere quello di riportare alle urne quella metà degli italiani che si sono rifugiati nel non voto. Perché altrimenti la vittoria di chiunque sarebbe una vittoria di Pirro. Una vittoria 'egoista', personale, ma una sconfitta del nostro Paese. Noi poi abbiamo il dovere di dare la giusta rappresentanza al nostro elettorato che è formato dai moderati, liberali, riformatori. E vogliamo batterci fino in fondo affinché venga loro riconosciuto il giusto peso, dentro e fuori il Parlamento. Per questo, è ora che Renzi capisca che le riforme costituzionali non sono un affare interno al PD: si sta discutendo delle regole che determinano gli equilibri democratici del Paese e il suo assetto istituzionale. Davvero il premier ha tanta paura della competizione da voler modellare una legge elettorale e una riforma costituzionale come fa più comodo a lui? Per quanto ci riguarda, non abbiamo alcun timore di competere dentro e fuori il centrodestra. Ma vogliamo regole che non falsino questa competizione" scrive Marco Marin, senatore di Forza Italia, in una nota.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: