le notizie che fanno testo, dal 2010

Laffranco (Forza Italia): serve piano anti smog del Ministero per Umbria

"Il ministero dell'Ambiente deve mettere in campo un piano straordinario e su misura per il problema dello smog e delle polveri sottili in Umbria. Tra le regioni in allerta nazionale, è infatti la più piccola, e presenta tutte e tre le principali città, ed entrambi i capoluoghi di provincia, con gravi difficoltà ed emergenze", così in un comunicato Pietro Laffranco, componente di FI.

"Il ministero dell'Ambiente deve mettere in campo un piano straordinario e su misura per il problema dello smog e delle polveri sottili in Umbria" esorta in una nota Pietro Laffranco, deputato umbro di Forza Italia, osservando che "tra le regioni in allerta nazionale, è infatti la più piccola, e presenta tutte e tre le principali città, ed entrambi i capoluoghi di provincia, con gravi difficoltà ed emergenze".
"Il Governo ha istituito un Comitato di coordinamento ambientale composto da presidenti di Regioni e di città metropolitane - ricorda l'esponente azzurro - inoltre, le misure sino ad ora disposte, sono sostanzialmente calate su misura proprio le grandi città, come hanno rilevato anche le associazioni nazionali a difesa dell'ambiente e dei diritti dei cittadini e consumatori. Considerando che Perugia è al 23esimo posto nella classifica dei comuni capoluogo, Terni al 40esimo mentre Foligno è al 113esimo nella classifica delle città italiane per l'Umbria i provvedimenti disposti dal Governo potrebbero incidere solo in minima parte per la riduzione del problema dell'inquinamento dell'aria".
"Oltre alla tutela della salute dei cittadini, al decoro ed alla salubrità delle città, occorre anche fare in modo di continuare a garantire l'immagine che l'Umbria è riuscita a costruirsi e guadagnarsi a livello internazionale come 'Cuore verde d'Italia' - conclude il parlamentare di Forza Italia - facendo proprio della qualità della vita, e del suo ambiente incontaminato, i principali punti di forza ed attrattiva."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: