le notizie che fanno testo, dal 2010

Giro (Forza Italia): per Fonopoli serve Franceschini non sindaco di Roma

"Quello di Renato Zero è un progetto giusto perché non esiste a Roma uno spazio aperto ai giovani talenti musicali e per una capitale europea come la nostra, piena di cultura e di arte, è paradossale. L'idea di Fonopoli si trascina dagli anni 90 ma un progetto concreto e definitivo non c'è mai stato", spiega in una nota l'esponente azzurro Francesco Giro.

"Quello di Renato Zero è un progetto giusto perché non esiste a Roma uno spazio aperto ai giovani talenti musicali e per una capitale europea come la nostra, piena di cultura e di arte, è paradossale" riflette il senatore di Forza Italia Francesco Giro, commentando l'appello che il cantautore ha rivolto ai politici durante il Festival di Sanremo in merito a Fonopoli.
"L'idea di Fonopoli si trascina dagli anni '90 ma un progetto concreto e definitivo non c'è mai stato anche sul luogo, dalla Magliana alla Anagnina tante ipotesi mai una scelta precisa. - ricorda l'ex sottosegretario beni culturali - Penso che Roma non abbia bisogno di progetti faraonici e altri metri cubi di cemento anche perché non c'erano e non ci sono soldi. Inutile girarci intorno o scandalizzarsi tanto. Anche per la cultura i soldi, quando ci sono, vanno spesi bene e per progetti certi e sostenibili. Altrimenti dopo sono guai e guai seri".
"Una proposta seria e fattibile è valorizzare un manufatto esistente e prestigioso come il bellissimo Arsenale Pontificio a Porta Portese inserito nel quadrante cruciale per la cultura e la creatività giovanile di Trastevere e Testaccio. - sottolinea il parlamentare - È uno spazio bellissimo che si affaccia sul Tevere recentemente risanato e interamente consolidato sul piano architettonico al quale si aggiungono anche le antiche corderie tutte liberate dalle attività improprie come officine meccaniche e edili. Lo spazio c'è e va allestito. È di proprietà del Ministero dei Beni Culturali che può stringere un protocollo di intesa con il Comune di Roma e la Regione Lazio che ha responsabilità sul demanio fluviale e con i privati promotori del progetto come Renato Zero."
"Ma tutto va fatto bene e senza dilettantismo. - avverte Giro - Dario Franceschini che ha proposto l'insegnamento della canzone italiana a scuola può essere decisivo per Fonopoli più che un sindaco."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: