le notizie che fanno testo, dal 2010

Gelmini: assenza Italia in gabinetto Juncker fatto grave

"Alla prova dei fatti il governo Renzi dimostra la sua inconsistenza e la sua debolezza, anche a livello internazionale. L'esempio più drammatico riguarda l'assenza italiana nel gabinetto del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker", comunica in una nota la deputata di Forza Italia Mariastella Gelmini.

"Alla prova dei fatti il governo Renzi dimostra la sua inconsistenza e la sua debolezza - afferma Mariastella Gelmini in una nota -, anche a livello internazionale. L'esempio più drammatico riguarda l'assenza italiana nel gabinetto del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. Un fatto gravissimo, perché oltre allo schiaffo all'esecutivo italiano, priva il nostro Paese di una funzione strategica, nella stanza dei bottoni della UE, proprio nel momento più difficile".
"Infatti è tornata d'attualità la scelta se sospendere o meno Schengen. - osserva la deputata di Forza Italia - Ma chiudere le frontiere espone i paesi del Sud Europa, come l'Italia, la Grecia e la Spagna, ad una pressione dei flussi migratori insostenibile. L'Europa deve tornare a fare l'Europa, con l'obiettivo di far prevalere gli interessi comuni in una visione unitaria, soprattutto ora che le tensioni internazionali crescono".
"Non è accettabile che a decidere sia il solito asse Germania - Francia. - denuncia quindi l'ex ministro - Il governo italiano messo quotidianamente all'angolo, oscilla tra acquiescenza imbelle e polemiche di carta. Ma non è tempo di chiacchiere, nemmeno sul versante della politica internazionale. Dopo il grave atto intimidatorio della Corea del Nord e le nuove tensioni tra Arabia Saudita e Iran, è ancora più urgente, fatta salva la nostra forte e indiscussa appartenenza alla NATO, che il governo Renzi si lasci alle spalle la propaganda spicciola e vari una nuova stagione di rapporti internazionali, a partire dalla Russia di Vladimir Putin."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: