le notizie che fanno testo, dal 2010

Forza Italia: priorità a legge elettorale. E' pilastro accordo Renzi-Berlusconi

Renato Brunetta avverte che la riforma del Senato, così come presentata dal governo Renzi, non sarà mai approvata da Forza Italia. E con Paolo Romani avverte Matteo Renzi: "La prima riforma da realizzare per mettere in sicurezza il funzionamento istituzionale è la riforma elettorale".

"Noi appoggeremo una riforma quando la vedremo, nel senso che discuteremo punto su punto" afferma Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, ai microfoni di SkyTg24. "Per esempio, i 21 senatori nominati dal presidente della Repubblica per noi non passeranno mai, per noi gli esponenti dei Comuni dentro al Senato delle Autonomie non passeranno mai, noi vogliamo un modello Bundesrat, un modello in cui le Camere regionali, i Consigli regionali nominino in secondo livello esponenti però che siano esponenti di Consigli legislativi, non dei Comuni" avverte però Brunetta. Per Forza Italia, comunque, "la prima riforma da realizzare per mettere in sicurezza il funzionamento istituzionale è la riforma elettorale". In una nota congiunta, Paolo Romani e Renato Brunetta sottolineano infatti che "il continuo allungarsi dei tempi della sua approvazione rappresenta un vulnus grave innanzitutto perché senza una legge elettorale approvata dal Parlamento risulta nei fatti paralizzato il potere del presidente della Repubblica di sciogliere le Camere. - aggiungendo - La tesi per cui la riforma del Senato debba essere anticipata rispetto a quella elettorale è del tutto priva di senso, sia in generale, poiché varie leggi elettorali sono state in passato approvate indipendentemente da interventi sul bicameralismo, sia in concreto, atteso che la riforma varata in prima lettura si occupa solo della disciplina elettorale della Camera e non di quella del Senato, rispetto al quale è dunque neutra". Romani e Brunetta chiariscono quindi che "la pronta approvazione della legge elettorale costituisce uno dei punti qualificanti dell'accordo Renzi-Berlusconi, al quale Forza Italia si è sinora lealmente attenuta, malgrado le frequenti provocazioni da settori del fronte avverso. - avvertendo - E' necessario che il presidente Renzi mostri adesso la sua credibilità e la sua determinazione sul punto. La legge elettorale, soprattutto in questo clima va posta in sicurezza subito. Basta una settimana. Se così sarà, sulle riforme condivise continuerà ad avere il nostro leale rispetto".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: