le notizie che fanno testo, dal 2010

Fitto: primarie per legittimare leader centrodestra. Toti: FI ha triplo voti di Ncd

Giovanni Toti e Raffaele Fitto di Forza Italia, dopo il voto alle elezioni europee 2014, sembrano aprire alle primarie del centrodestra perché "rispetto al futuro, qualsiasi scelta da assumere non potrà che essere legittimata".

Replicando a chi propone un nuovo modello di centrodestra, al netto dei risultati delle elezioni europee 2014, il deputato di Forza Italia Raffaele Fitto afferma: "Noi un leader ce l’abbiamo ed è Silvio Berlusconi: da lui deve ripartire il ruolo e l’azione aggregante del centrodestra. - e aggiunge - Durante la campagna elettorale abbiamo sostenuto tesi diverse da Lega Nord e Fratelli d’Italia. Ora, più che sommare sigle, dobbiamo cercare di capire quali possono essere i punti di convergenza per essere credibili nei confronti degli elettori, altrimenti non riusciremo a recuperare la fiducia degli italiani". In una intervista a La Repubblica, però, Raffaele Fitto sembra aprire alla possibilità di indire primarie nel centrodestra, sottolineando: "Rispetto al futuro, qualsiasi scelta da assumere non potrà che essere legittimata. Le formule possono essere le più varie. Ma quella legittimazione dovrà esserci". Gli fa eco Giovanni Toti, consigliere politico di Forza Italia, evidenziando che le primarie di coalizione "vanno bene" anche perché FI difficilmente avrà "delle difficoltà ad affrontarle avendo il triplo dei voti del secondo partito che dovrebbe far parte della coalizione", cioè il Nuovo centrodestra.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: