le notizie che fanno testo, dal 2010

Conflitto di interessi, Sisto (Forza Italia): polizia etnica della politica

"E' una legge che mortifica i saperi, intimidisce i doveri e premia soltanto determinate categorie, coloro che non hanno né un passato né un presente e probabilmente neanche un futuro", così in una nota Francesco Paolo Sisto, deputato di Forza Italia, sul conflitto di intressi.

"Grave scorrettezza del relatore del Partito Democratico, parere contrario ad un emendamento accantonato di Forza Italia senza concordarlo con me che ero l'altro, il suo correlatore, e necessita quindi di difendere l'onorabilità del nostro partito e del nostro gruppo. Sono diventato relatore di minoranza, il PD non può pensare di fare di noi quello che vuole, questo è assolutamente impossibile" denuncia in una nota il deputato di Forza Italia Francesco Paolo Sisto intervenendo nel dibattito sul conflitto di interessi.
"E' una legge che mortifica i saperi, intimidisce i doveri e premia soltanto determinate categorie, coloro che non hanno né un passato né un presente e probabilmente neanche un futuro. - prosegue il parlamentare - Credo che questo non sia il modo di selezionare la classe politica, una selezione innaturale, una polizia etnica della politica a scopo ideologico e socio-economico".
"Forza Italia difende le imprese, che sono fortemente penalizzate da questa legge, gli imprenditori sostanzialmente saranno dissuasi dal fare politica e questo non è il Paese che ci piace. - conclude Sisto - Questo è un Paese che si regge sulle imprese, le imprese non possono rimanere lontano dalla politica per scelte del PD e del 5 Stelle, un asse sempre più preoccupante, dalla Cirinnà in poi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: