le notizie che fanno testo, dal 2010

Attentato Parigi, Polidori (Fi): unica visione strategica è quella di Berlusconi

"Tra tante confuse esternazioni, l'unica posizione competente con visione strategica, è quella del Presidente Silvio Berlusconi. Fatte salve le comprensibili emozioni di sdegno e i dovuti sentimenti di solidarietà, si sono sentiti solo buoni propositi, ma senza visione strategica", così in una nota Catia Polidori da Forza Italia.

"Tra tante confuse esternazioni, l'unica posizione competente con visione strategica, è quella del Presidente Silvio Berlusconi. Fatte salve le comprensibili emozioni di sdegno e i dovuti sentimenti di solidarietà, si sono sentiti solo buoni propositi, ma senza visione strategica. Anche il Ministro Roberta Pinotti ha concordato che l'aver escluso la Russia dalla nostra strategia politica internazionale è stata 'una mancanza'" sottolinea in una nota Catia Polidori, deputata di Forza Italia.
"Berlusconi, allora capo di Governo, trasformò il G7 in G8 includendo la Russia, in cambio della tenda di Gheddafi piantata per qualche giorno nel parco di una villa romana, riuscì ad evitare che migliaia di tende di emigrati invadessero l'Italia, mise i rapporti personali di amicizia a disposizione della sicurezza e dell'economia nazionale ed internazionale"ricorda l'esponente azzurra.
"Da forza d'opposizione costruttiva quale è FI, abbiamo tentato di farci capire le conseguenze economiche e politiche derivanti dall'applicazione delle sanzioni alla Russia. - prosegue - Oggi, nella disgrazia di aver perso tanti cittadini, abbiamo la misera fortuna 'del vantaggio', di avere avuto l'ennesimo avvertimento".
Polidori quindi domanda: "Cosa si aspetta per chiedere all'unico statista degli ultimi 20 anni di 'dirigere i lavori' per riallacciare i rapporti internazionali?! La collaborazione di tutte le forze politiche è necessaria ma non sufficiente. - e conclude - Dobbiamo agire immediatamente e solo Berlusconi ha le competenze, le esperienze e l'autorevolezza per far sentire tutti gli italiani protetti. Abbiamo tutti tanta paura. E la paura non è mai un bel sentimento. Di certo non perdonerebbe ulteriori perdite di tempo dovute alla presunzione di saper fare."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: