le notizie che fanno testo, dal 2010

Lewis Hamilton "mette le ali" con la Red Bull? Solo chiacchiere

Lewis Hamilton protagonista del gossip della Formula Uno per via di un incontro con Christian Horner, team manager della Red Bull. Ma fioccano le smentite e l'incontro si "trasforma" in una chiacchierata. La McLaren è la miglior squadra possibile per il pilota inglese. Almeno per ora.

Era stato David Coulthard a montare il caso sulle pagine del Telegraph, con parole di "libertà" rispetto a Lewis Hamilton "ingabbiato" in McLaren: "Lewis ha un tremendo bisogno di cambiare aria. Forse è giunto il momento di provare qualcosa di nuovo" e rincarava la dose scrivendo: "Spero di vederlo presto in Ferrari o alla Red Bull, sarebbe fantastico". D'altra parte l'incontro, neppure tanto segreto, tra Hamilton e Christian Horner, team manager della Red Bull, aveva destato dei forti sospetti, almeno per la sua "irritualità". Lewis Hamilton sarebbe quindi pronto a "mettere le ali" e passare alla Red Bull? Il management di Hamilton smentisce prontamente e categoricamente "ogni trattativa tra Hamilton e altri team. Lewis è un pilota della McLaren ed è contento di esserlo". Ma visto che i rumors non si placano è lo stesso pilota inglese di Stevenage ad intervenire, decantando le lodi del suo bolide e dichiarando che: "Non c'è alcuna ragione per cui io debba lasciare la McLaren". E l'incontro con il team manager della Red Bull era solo una chiacchierata.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Ferrari# Lewis Hamilton# libertà