le notizie che fanno testo, dal 2010

GP F1 Bahrain, circus a rischio, Ecclestone: "decidere velocemente"

La Formula Uno rischia di saltare per il GP del Bahrain a causa delle proteste di Manama. Già sospesa la GP2 Asian Series, Bernie Ecclestone ha la necessità di decidere in fretta, visto che il 13 marzo è troppo vicino.

Anche il dorato e milionario circo della Formula Uno, quello dove girano i miliardi di dollari, può essere messo a rischio dalle proteste delle popolazioni locali. Un'evenienza abbastanza logica e scontata questa, ma di cui si era assolutamente perso il "gusto" per così dire "storico" e sociologico. A causa dell'"incendio" che sta infammiando il mediterraneo e il medioriente il Gran Premio del Bahrain è infatti in pericolo. Già l'appuntamento con la GP2 Asian Series è stato annullato per via della richiesta, prudente, della Bahrain Motorsport Federation e anche il destino del GP del Golfo sembra ormai segnato. La capitale del Bahrain Manama è ancora territorio di scontri tra manifestanti e polizia e crescono gli imbarazzi per il "circus" che tra poco, con tutta la sua baracca e i burattini, dovrà trasferirsi nell'Emirato. Il "2011 Formula 1 Gulf Air Bahrain Grand Prix" previsto per il 13 Marzo rischia quindi di "saltare". Significherebbe veder slittare l'inizio del Campionato mondiale, tanto che Bernie Ecclestone, consapevole del problema, ha dichiarato che "la settimana prossima prenderemo una decisione sul da farsi" aggiungendo di tener d'occhio la situazione e sulla necessità di "prendere una decisione velocemente".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: