le notizie che fanno testo, dal 2010

Formula 1, Massa: "rabbia e delusione". Alonso: "Ho fiducia"

I piloti della Ferrari mostrano le due facce che contraddistinguono il momento della casa di Maranello, che al Mondiale di Formula 1 è attualmente la terza macchina in fatto di competitività. La "rabbia" del brasiliano si unisce alla "fiducia" per il futuro dello spagnolo che elogia il lavoro della squadra del cavallino rampante.

Non c'è niente da fare, i più delusi del Mondiale sono i ferraristi. Fernando Alonso e Felipe Massa promettevano vittorie a inizio stagione, o comunque una maggiore lotta con le imprendibili Red Bull. Ad oggi le rosse si trovano inferiori anche alle McLaren, che le precedono nella classifica costruttori. "Eravamo convinti di poter fare un salto di qualità dopo la pausa estiva - ha commentato il pilota spagnolo - ma non è stato così mentre i nostri avversari hanno fatto passi in avanti". Alonso mostra comunque il suo orgoglio, e punta al futuro: "Quando vedi che tutto il team dà il massimo non puoi che essere soddisfatto", ha detto. "Speravamo di fare meglio, ma ho fiducia nel lavoro che stiamo facendo". Il suo compagno Felipe Massa, furioso per l'incidente provocato da Hamilton a Singapore che lo ha costretto a lottare nelle retrovie, torna sull'accaduto con maggiore lucidità: "Inutile nascondere la delusione e la rabbia per una gara che poteva darmi un risultato ben diverso - ha spiegato il ferrarista - Il contatto con Hamilton mi ha danneggiato in maniera molto pesante perché ho perso tantissimo tempo nelle fasi iniziali, quando il traffico era ancora molto intenso. A fine gara ho cercato di parlargli per chiarire l'episodio ma lui se n'è andato senza nemmeno rispondermi: allora gli ho detto quello che pensavo quando ci siamo ritrovati nell'area interviste". Il fatto principale che deve far pensare in casa Maranello è che la McLaren del britannico è riuscita a recuperare posizioni, piazzandosi al quarto posto, mentre il brasiliano si è accontentato del nono. C'è da dire che però Massa ha avuto la sfortuna dell'uscita della safety car che gli ha permesso solo di rovinare un set di gomme Supersoft. "In più ci si è messa anche la safety-car a completare l'opera - ha infatti precisato il pilota della Ferrari - avevo cambiato i pneumatici da pochi giri ed avevo messo le Supersoft con cui certamente non avrei potuto arrivare fino in fondo mentre altri piloti hanno approfittato della neutralizzazione per effettuare la loro sosta senza perdere troppo tempo". "Vorrei fare finalmente una gara senza avere problemi - spera Massa - cosa che non si è verificata nelle ultime occasioni, come a Monza ad esempio. Oggi un posto fra i primi sei era sicuramente alla mia portata".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: