le notizie che fanno testo, dal 2010

Forestale, CGIL: assorbimento nei Carabinieri ha criticità costituzionali

La CGIL annuncia di essere pronta allo sciopero se la Forestale sarà militarizzata sottolineando che "l'ipotesi di assorbimento della Forestale nei Carabinieri ha inoltre forti criticità anche sul versante costituzionale".

Dall'assemblea unitaria "Salviamo la Forestale per il paese" promossa da Fp Cgil, Fns Cisl e Uil Pa il 25 settembre è emerso che il personale della Forestale è nettamente contrario non solo alla soppressione del Corpo ma soprattutto alla militarizzazione forzata, che si realizzerebbe attraverso il passaggio ope legis nei Carabinieri.
"E' gravissimo che su una partita così delicata non si apra alcun confronto con le rappresentanze dei lavoratori, mentre nel frattempo si procede alla scrittura del decreto attuativo, di cui da giorni circolano varie bozze" denuncia Gianna Fracassi della CGIL, sottolineando: "L'ipotesi di assorbimento della Forestale nei Carabinieri ha inoltre forti criticità anche sul versante costituzionale: la carriera militare, infatti, è scelta e non si può obbligare chi questa scelta non ha fatto".
La CGIL chiede quindi un confronto immediato con il governo Renzi, avvertendo: "In caso contrario la nostra organizzazione metterà in campo tutte le iniziative di mobilitazione necessarie, senza escludere lo sciopero". Fracassi specifica infatti: "Non è accettabile che si cancelli un presidio fondamentale della tutela del territorio e che si mettano in discussione diritti civili ed associativi del personale in un silenzio assordante e senza alcun confronto".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: