le notizie che fanno testo, dal 2010

Bergamo Val Seriana: sequestrati 200 archetti per uccellagione già piazzati

"A seguito di predisposta attività anti-uccellagione del Comando Provinciale di Bergamo, il personale del Comando Stazione di Gromo (BG), durante il servizio di controllo del territorio ha proceduto a sequestrare 200 'archetti' per uccellagione di fattura artigianale già posizionati e caricati allo scopo", si fa sapere in una nota dal Corpo Forestale dello Stato.

"A seguito di predisposta attività anti-uccellagione del Comando Provinciale di Bergamo, il personale del Comando Stazione di Gromo (BG), durante il servizio di controllo del territorio ha proceduto a sequestrare 200 'archetti' per uccellagione di fattura artigianale già posizionati e caricati allo scopo" illustra in una nota il Corpo Forestale dello Stato.
"L' area interessata alla migrazione in atto è quella in località Valcanale in zona impervia a 1500 metri di altitudine. Oltre agli 'archetti' è stato sequestrato altro materiale con certa finalità di uccellagione: roncola, avvitatore elettrico, corde ed una busta contenente il noto 'sorbo degli uccellatori', elemento determinante di attrattività per gli uccelli" prosegue il CFS.
"Dopo appostamento finalizzato a sorprendere il reo/i tuttora ignoto/i nell' atto del recupero animali - evidenziano ancora i Forestali -, il personale del Corpo Forestale dello Stato decideva di intervenire rimuovendo i marchingegni in quanto era in atto un forte passaggio migratorio e derivata uccisione di animali."
"Liberati in natura 20 uccelli tra Pettirossi e Tordo Sassello in quanto erano in buone condizioni di salute; 5 uccelli già morti venivano sequestrati. La capillare conoscenza del territorio del personale operante - espongono al termine le Giubbe Verdi -, le corrette informazioni di carattere meteorologico oltre alla conoscenza etologica delle specie di avifauna interessate, sono stati elementi determinanti per il buon esito dell' attività anti/uccellagione. Sono in corso ulteriori indagini finalizzate ad identificare il/i responsabile/i oltre a controlli in altre località sensibili."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: