le notizie che fanno testo, dal 2010

FMI teme effetto Brexit su PIL mondiale. Tagliate stime crescita Italia

Il Fondo monetario internazionale teme l'effetto Brexit e taglia le stime di crescita sia a livello globale che a livello europeo. Il PIL mondiale perderà 0,1 punti percentuali sia nel 2016 che nel 2017. Male anche l'Italia, che per il FMI crescerà appena dello 0,9% e dell'1% in questi due anni.

Il Fondo Monetario Internazionale teme che l'economia mondiale subisca un rallentamento a causa della Brexit, e taglia quindi le stime di crescita del "World Economic Outlook" rispetto a quella prevista ad aprile 2016. La FMI spiega infatti che questa limatura sulle stime di crescita riflette "le attese conseguenze macroeconomiche derivanti dal cospicuo aumento dell'incertezza, che include il versante politico. Questa incertezza - aggiunge - avrà un impatto su fiducia e investimenti, anche tramite i canali dei mercati".

Il PIL globale crescerà quindi nel 2016 del 3,1%, con uno 0,1 punti percentuali in meno rispetto alla stima di aprile. Anche nel 2017 si prevede un meno 0,1 punti percentuali, con la crescita fissata però al 3,4%. Negli USA invece la crescita segnerà un incremento del 2,2% (meno 0,2 punti rispetto alle stime di aprile) e un più 2,5% nel 2017 (invariato rispetto alla stima precedente).

Al contrario, il FMI non crede invece che la Brexit causerà troppi problemi all'Unione europea nel 2016, tanto che rivede al rialzo la crescita dell'area euro a più 1,6%, con uno 0,1 punti percentuali in più rispetto alla stima precedente. L'uscita della Gran Bretagna comincerà invece a pesare nel 2017, tanto che le previsioni di crescita si fermano allo 1,4%, cioè 0,2 punti in meno rispetto alle stime di aprile.

Per quanto riguarda l'Italia, il Fondo Monetario Internazionale ha tagliato le stime sulla crescita sia nel 2016 che nel 2017, rispettivamente allo 0,9% e all'1%, pari a una sforbiciata dello 0,1% rispetto alle previsioni di tre mesi fa.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: