le notizie che fanno testo, dal 2010

Fitch: con timori per Eurozona nel 2017 Italia rischia crescita zero

L'agenzia di rating Fitch simula in uno stress test i timori degli investitori per l'aumento dei consensi per i partiti populisti ed euroscettici che porterebbero alla distregazione dell'Eurozona. Il Paese che soffrirebbe di più è l'Italia, che nel 2017 avrebbe una crescita zero.

Sempre più investitori temono la disgregazione dell'Unione europea e l'abbandono all'euro. L'agenzia di rating Fitch ha quindi simulato uno stress test per l'Eurozona, svelando che i crescenti rischi politici (individuati nell'aumento dei consensi per i partiti populisti ed euroscettici) potrebbero innescare nuove tensioni finanziarie, capaci di ripercuotersi con un "significativo impatto avverso" sulle economie reali, dell'Italia in primis.

Nello stress test Fitch ha ipotizzato una crescita dei tassi sui prestiti bancari, un rialzo dei rendimenti dei titoli di Stato periferici e un crollo dell'azionario per via dell'aumento delle preoccupazioni degli investitori.

Tutto ciò, per l'agenzia di rating, porterebbe "una crescita del PIL nel 2017 al di sotto dell'1% in quasi tutti gli Stati, con uno stallo dell'Italia a zero crescita". Fitch ipotizza infatti che nel prossimo biennio l'Italia potrebbe perdere quasi un punto e mezzo di crescita del PIL. Nel dettaglio, nel 2017 il nostro Paese passerebbe da uno 0,9% a zero crescita e dall'1 allo 0,5% nel 2018.

© riproduzione riservata | online: | update: 24/01/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Fitch: con timori per Eurozona nel 2017 Italia rischia crescita zero
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI