le notizie che fanno testo, dal 2010

False recensioni sul web: Fipe chiede a Facebook collaborazione

La Fipe lancia un appello a Facebbok per combattere le false recensioni sul web.

"Sul tema delle recensioni false su internet il compito di vigilare spetta prima di tutto alle stesse piattaforme e in secondo luogo a realtà come Fipe in rappresentanza degli operatori della ristorazione e dei pubblici esercizi, perché l'integrità dei contenuti è un valore per tutti" dichiara in una nota la Federazione italiana pubblici esercizi, intervenendo in risposta al caso di alcuni ristoranti fiorentini colpiti nei giorni scorsi da un'ondata di recensioni fortemente negative e discriminatorie sulle rispettive pagine Facebook, da parte di gruppi di utenti che, con azioni di massa, puntavano a screditare pubblici esercizi del capoluogo toscano.

"A proposito di quanto accaduto a Firenze occorre ricordare che nel web, come nella vita reale, si possono trovare tantissime persone perbene ma anche delinquenti e figure disposte a tutto pur di avere ritorni personali. - sottolinea Aldo Cursano, presidente di Fipe Toscana - Il web permette da un lato agli operatori della ristorazione di entrare in contatto con un'enorme quantità di potenziali clienti e persone, aumentando i moltiplicatori che danno valore ai nostri prodotti e idee. D'altro canto l'uso improprio e distorto della rete mette a rischio questo potenziale".

Fipe propone quindi una collaborazione congiunta con Facebook per vigilare sulle recensioni false e discriminatorie, sull'esempio della partnership che la Federazione ha avviato con TripAdvisor e TheFork: "Siamo pronti ad avviare una collaborazione anche con Facebook - conclude Cursano - per vedere come circoscrivere e perseguire queste situazioni che feriscono al cuore chi come noi fa questo lavoro con passione. Più cresce il ruolo della rete e più cresce il peso specifico della reputazione on line, e le critiche, sia positive che negative sono un valore aggiunto che possono aiutare gli operatori a migliorare. L'importante è che il diritto di critica non travalichi in usi impropri, nella menzogna e nell'offesa e proprio per questo siamo ancora una volta pronti a fare fronte comune a difesa della legalità e della trasparenza".

© riproduzione riservata | online: | update: 01/02/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
False recensioni sul web: Fipe chiede a Facebook collaborazione
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI