le notizie che fanno testo, dal 2010

Cibus 2014 Parma: Fipe contro l'aumento delle accise su birra

Fipe-Confcommercio è presente nella fiera alimentare Cibus 2014 a Parma per sostenere, assieme ad Assobirra, la campagna lanciata dall'industria birraria "Salva la tua birra", contro l'aumento delle accise. Dopo lo stop di febbraio, dal primo gennaio del 2015 è previsto infatti un ulteriore aumento dell'imposta sulla birra.

Fipe-Confcommercio si è ritagliata uno spazio nel corso della fiera alimentare Cibus 2014 a Parma, e il 7 maggio dalle ore 13:00 alle ore 13:30, sarà in onda su Radio 2, ai microfoni di Fede & Tinto, conduttori di Decanter, con un intervento del vice presidente vicario federale, Aldo Cursano. Ma a Cibus 2014, Fipe è presente anche per sostenere assieme ad Assobirra la campagna lanciata dall'industria birraria "Salva la tua birra", contro l'aumento delle accise. Il centro studi Fipe ha stimato infatti che "i consumi di birra al bar valgono 2,3 miliardi di euro e che il numero di imprese di bar e ristoranti registrato attraverso i censimenti dal 1971 al 2011 è aumentato del 69,2%. L'incidenza della birra sul fatturato è predominante in bar birrerie (43,4%) seguito da bar serali (20%), stagionali ed enoteche (oltre il 14%)". Per quanto riguarda la dinamica dei prezzi al consumo per i prodotti da bar, Fipe sottolinea che nel 2013 la birra ha subìto "una variazione di appena l'1,7%, cioè meno dei gelati, dell'aperitivo e della media del canale. - avvertendo - Un buon risultato che rischia di essere vanificato proprio dai possibili interventi sulle accise programmati nei prossimi mesi". L'aumento delle accise sulla birra, che doveva scattare il 1 marzo, era già stato rinviato a febbraio, dopo il parere favorevole ed unanime delle commissioni Finanze e Attività Produttive della Camera all’emendamento presentato al decreto Destinazione Italia. Assobirra lamenta infatti che dal primo ottobre 2013 al primo gennaio di quest’anno, tra accise e Iva, ci sono stati ben 3 aumenti della tassazione sulla birra. E il primo gennaio del 2015 è previsto un ulteriore aumento dell’imposta sulla birra.

Con Assobirra, Fipe fornirà inoltre agli esercenti negli stand di Cibus 2014 la documentazione in materia di buone prassi igienico-sanitarie, di aggiornamento professionale e manageriale e di somministrazione di alcolici. Proprio su quest'ultimo aspetto Fipe richiama infatti, in una nota stampa, l'intera filiera ad una comune azione a contrasto delle tante forme di abusivismo che, con politiche commerciali spregiudicate, moltiplicano le occasioni di consumo di alcol, soprattutto tra i giovani ed i minori, favorendo abusi e devianze.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: