le notizie che fanno testo, dal 2010

Caffè: 6 miliardi di tazzine l'anno nei bar, 50% italiani lo beve a colazione

La Fipe elenca i dati aggiornati sulle vendite del caffè in Italia e il consumo degli italiani.

La Federazione Italiana Pubblici Esercizi presenta la mappa aggiornata del caffè in Italia e le abitudini di consumo degli italiani. "Il caffè si conferma il grande protagonista del mattino, e, in linea generale, di tutta la giornata in salsa tricolore, come riportano gli ultimi dati della Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi in occasione di Triestespresso" viene sottolineato attraverso un comunicato.

"Sono ben infatti 6 miliardi le tazzine di espresso vendute in un anno in Italia, considerando anche l'espresso utilizzato per la preparazione del cappuccino. Passando invece alla ripartizione quotidiana delle tazzine servite quotidianamente nei 149.000 bar italiani, l'Ufficio Studi di Fipe parla di una media di 175 tazzine giornaliere, con le seguenti specifiche: 202 tazzine nei morning bar, 220 nei lunch bar, 170 tazzine nei bar multiporpose, 85 negli evening bar, 200 tazzine nei bar che non hanno un'offerta specifica" viene riferito.

"Considerando il valore economico del 'mondo caffé' per i pubblici esercizi italiani, l'espresso rappresenta un volume di affari annuo di 6,6 miliardi, e rappresenta il 32,5% del fatturato totale di un bar. - si chiarisce - Per quanto riguarda la 'catena del valore' dell'espresso si parte da un costo di 0,02 euro per 7 grammi di caffè per i crudisti, provenienti principalmente da Brasile, Giamaica, Messico, Vietnam; costo che aumenta di circa 9 volte (0,18 euro) per i circa 800 torrefattori in Italia, e che subisce un incremento ulteriore, questa volta moltiplicato per cinque volte, nei bar, arrivando ad un costo medio di 0,96 euro per tazzina."

Proprio parlando del prezzo finale, i nuovi dati Fipe fanno anche riferimento a quanto costa oggi mediamente una tazzina di caffè nelle principali città italiane: 0,99 euro a Milano, 1,02 euro a Venezia, 1,04 euro a Torino, 1 euro a Genova, 1,08 euro a Bologna, 1,01 euro a Firenze, 0,86 euro a Roma, 0,86 euro a Napoli, 0,75 euro a Bari e 0,92 euro a Palermo. - viene sottolineato - L'analisi dell'Ufficio Studi passa in conclusione ad analizzare la ripartizione degli atti di acquisto dell'espresso al bar lungo la giornata: la colazione è naturalmente il momento privilegiato per il consumo di caffè, con il 49,3% delle consumazioni. Fipe sottolinea anche un dato che conferma quanto per alcuni italiani, da un punto di vista strettamente salutistico, la colazione non costituisca il pasto più importante della giornata, a differenza di quanto auspicato dai nutrizionisti: il 19% degli italiani infatti a colazione beve solo una tazzina di espresso. Tornando invece agli atti di acquisto, il caffè è protagonista dei momenti di pausa, con il 37% delle consumazioni, mentre solo il 9,2% degli italiani beve un caffè al bar dopo pranzo, percentuale che si riduce ulteriormente, al 4,6% dopo cena".

© riproduzione riservata | online: | update: 24/10/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Caffè: 6 miliardi di tazzine l'anno nei bar, 50% italiani lo beve a colazione
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI