le notizie che fanno testo, dal 2010

"Fortino viola" e Rossi blocca il Milan. A Firenze è 0 a 0

All'esordio sulla panchina della Fiorentina, Delio Rossi strappa un pareggio ai campioni d'Italia rossoneri. Lo 0 a 0 del Franchi è stato caratterizzato dal carattere e capacità di soffrire dei viola ma anche dalla sfortuna del Milan (in occasione del palo di Pato) e dagli errori arbitrali (gol ingiustamente annullato al rossonero Seedorf). I "Diavoli" rimangono quindi ad un punto dalla capolista Lazio mentre la Fiorentina raggiunge il Cagliari a quota 13.

Delio Rossi ferma il miglior attacco del campionato. L'esordio dell'allenatore romagnolo sulla panchina della Fiorentina è bagnato da un insperato 0 a 0 contro il Milan campione d'Italia. Oltre ad aver dimostrato carattere e capacità di soffrire, la squadra viola è stata dalla fortuna (in occasione del palo di Pato) e dagli errori arbitrali (gol ingiustamente annullato al rossonero Seedorf). Al di là di questo, l'anticipo serale della 12ma giornata di Serie A rappresenta per Delio Rossi un buon punto di partenza per la ricostruzione di un gruppo che vuole far tornare ad esultare i suoi tifosi. In un Franchi gremito in ogni ordine di posto i viola si presentano con un centrocampo a tre (Behrami-Montolivo-Munari) a supporto del tridente d'attacco formato da Lazzari, Cerci e Gilardino. Dall'altra parte Allegri risponde con Seedorf a supporto di Ibrahimovic e Robinho. E proprio questi ultimi tre sono protagonisti al 13' della prima occasione della partita. L'olandese va al tiro dopo uno scambio veloce tra i due attaccanti, ma la sua conclusione finisce la sua corsa ampiamente al lato. Seedorf si rifà 6' più tardi segnado un gol ingiustamente annullato dal guardalinee. La Fiorentina continua a subire il gioco dei rossoneri che vanno vicino al gol alla mezz'ora con un colpo di testa di Aquilani che finisce alto sulla traversa. A fine primo tempo salta all'occhio il dato del possesso palla: il 73% a favore del Milan conferma la superiorità dimostrata nella prima frazione. Nella ripresa Delio Rossi cambia Cerci per Silva ma il risultato non cambia. I "Diavoli" fanno la partita e vanno vicini al gol al 5' con Nocerino. Al 28' si vede finalmente un occasione per i viola, costruita grazie al sinistro dai 25 metri di Pasqual che mette i brividi ad Abbiati. Poco dopo è invece Pato a mettere i paura alla Fiorentina. Il brasiliano, entrato in campo al posto di Robinho dopo due mesi di stop, calcia un destro rasoterra che si stampa sul palo. Ma non è finita, visto che la palla cammina davanti alla linea di porta per poi essere raccolta da Ibra che serve in mezzo Emanuelson che spara addosso al portiere Boruc. L'ultima emozione arriva al 90' quando Pato reclama un rigore per una trattenuta ma l'arbitro Mazzoleni fa proseguire fino a fischiare la fine del match. Il Milan non approfitta del pareggio della Lazio a Napoli rimanendo a un punto dalla capolista biancoceleste. Buoni segnali invece per la Fiorentina che raggiunge il Cagliari a quota 13 rimanendo a metà classifica.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: