le notizie che fanno testo, dal 2010

Fiom: Repubblica non più fondata sul lavoro ma su sfruttamento

Maurizio Landini, leader della Fiom, da una piazza San Giovanni stracolma come non si vedeva da tempo, sottolinea che "l'articolo 1 della Costituzione è a rischio, perché la nostra Repubblica non sarà più fondata sul lavoro ma sullo sfruttamento".

Maurizio Landini, leader della Fiom, da una piazza San Giovanni stracolma come non si vedeva da tempo, sottolinea che "l'articolo 1 della Costituzione è a rischio, perché la nostra Repubblica non sarà più fondata sul lavoro ma sullo sfruttamento". Non ci sta Landini all'accordo di Pomigliano e alle deroghe del contratto dei metalmeccanici e afferma che la Confindustria, la Fiat e Federmeccanica puntano solamente a "cancellare il diritto delle persone che lavorano in fabbrica".
D'accordo con lui anche il leader della CGIL Guglielmo Epifani che sottolinea che non si può accettare il fatto che le imprese approfittino della crisi "per ridurre i diritti" mentre il governo continua la sua politica che "non ha fatto investimenti e niente per l'occupazione" e "facendo crescere il numero dei precari".
Epifani e Landini, quindi, uniti nella lotta sono pronti e decisi anche ad indire uno sciopero generale se gli appelli non verranno accolti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: